Valle di Suessola

Accesso alle domande buoni spesa, cambia la modalità per i cittadini

di  redazione  -  5 Aprile 2020

San Felice a Cancello. Cambia tutto per ciò che concerne l’accesso ai buoni spesa, non bisognerà andare al Comune ma bisognerà richiederli con una semplice mail.

Pare che alcuni cittadini abbiano nei giorni scorsi chiamato la Questura e la Prefettura lamentando il fatto che si poteva accedere al Comune per ritirare le domande, questo avrebbe creato sicuramente assembramenti che si sono visti già in altre città, tipo ad esempio Maddaloni il primo giorno.

E così d’incanto oggi è arrivata una comunicazione diversa da parte di Giovanni Ferrara che ha cambiato tutto, evidentemente qualche telefonata da Caserta sarà arrivata…

si avvisa la cittadinanza che  le domande per l’accesso ai buoni spesa vanno scaricate dal sito istituzionale del comune dove sono disponibili i modelli  e  il bando.

solo se si e’ nella impossibilita’  di collegarsi al sito possono essere ritirati presso il comune.

le domande vanno trasmesse al comune via posta elettronica all’ indirizzo: [email protected]

fino al giorno mercoledi’ 8 aprile 0re 12,30

solo se non   si ha la possibilita’ di inviarle via email vanno consegnate al comune secondo il calendario previsto dal bando.

 

si prega di rispettare scrupolosamente le indicazioni sopra riportate al fine di evitare assembramenti che sono categoricamente vietati in questo momento

 

ECCO COME SI ERANO ORGANIZZATI PRIMA

 

QUESTO ERA IL PRECEDENTE AVVISO CON I TURNI PER L’ACCESSO AL MUNICIPIO, UNA FOLLIA

 

Tolleranza zero, la partaccia ai cittadini

Giovanni Ferrara ha poi ammonito i cittadini a non uscire:

 

Sono 6 i casi accertati di positività al Covid-19 a San Felice a Cancello, quattro tamponi risultati positivi nella sola giornata di ieri e nonostante tutto cadono nel vuoto le esortazioni a rimanere a casa, alcuni irresponsabili ancora non lo hanno capito che la battaglia si vince evitando il contagio, che cosa non vi è chiaro? Con i vostri comportamenti rischiano anche le vostre famiglie, non è possibile che per un gruppo di incoscienti e sconsiderati si debba vanificare il sacrificio di tante persone. DOVETE RESTARE A CASA!!!!! Da oggi tolleranza zero

.