Caserta

Giù dal quarto piano, bimbo non ce l’ha fatta. Caserta piange il piccolo Mario

di  redazione  -  4 Aprile 2020

 

L’aggiornamento

CASERTA. Le ultime speranze si sono spente all’alba, trasformate in lacrime, non solo dei familiari ma anche di chi vive quotidianamente a contatto con i drammi della nostra esistenza.

Ma la vicenda del piccolo di 3 anni e mezzo deceduto all’ospedale di Caserta è davvero una coltellata a petto per una città, già provata da questi giorni difficili.

È deceduto al Sant’Anna e San Sebastiano il bambino caduto ieri dal quarto piano della sua abitazione di via Roma. L’operazione alla quale è stato sottoposto nella notte non è bastata per strapparlo alla morte.

Stando alle indagini della questura si è trattato di un incidente domestico. Il piccolo Mario sarebbe caduto dopo essere salito su un tavolino, sul quale era solito disegnare, che era accanto alla finestra, ma si e’ sporto troppo salendo e ha perso l’equilibrio finendo a terra dopo un terribile volo che lo ha strappato ai suoi cari e costretto un’intera città ad abbassare il capo e piangere.

Il primo lancio

 

CASERTA. Dramma nel cuore del capoluogo: precipita dal quarto piano, grave un bambino di 3 anni. E’ successo poco fa a Caserta, nella centralissima via Roma.

 

Il bambino, di origine straniera,  e’ caduto dal balcone della palazzina dove viveva con i genitori. In ambulanza e’ stato trasferito con urgenza all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano dove e’ arrivato in gravi condizioni.

 

Sul posto gli agenti della Polizia di Caserta che stanno indagando sulla dinamica.

.