Politica

Emergenza Covid-19, Bertolino alla maggioranza: “Basta chiacchiere”

di  redazione  -  29 Marzo 2020

Mondragone. Durissima l’arringa di Valerio Bertolino già vicesindaco, attuale capogruppo di minoranza.

Nel mirino l’amministrazione del duopolio Zannini-Pacifico.

Per contrastare le difficoltà emergenti non abbiamo bisogno di chiacchiere ma di proposte concrete!

Almeno ora che l’intera Mondragone e’ in vera difficoltà, siate concreti ed impegnatevi ad aiutare un po’ tutti, con particolare riguardo a chi e’ seriamente in difficoltà.
Il Consigliere comunale Vincenzo Corvino che lancia proposte alla sua maggioranza riguardo a quanto e’ già previsto dai recenti Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, dovrebbe avere più rispetto dei suoi concittadini oppure, nel migliore dei casi, essere più attento al ruolo di Amministratore comunale che gli compete, anche dall’alto di una delega conferitagli dal Sindaco Virgilio Pacifico all’attuazione del programma, seppur la stessa risulti chiaramente irregolare nella forma ed evidentemente illegittima nella sostanza.
La proposta di Corvino di sospensione del pagamento dei tributi, differendo il relativo termine al 30 giugno 2020, e’ già in itinere da parte del Governo che lo sta facendo sistematicamente mediante ogni decreto relativo alla proroga delle varie disposizioni e chiusure per contrastare la diffusione del contagio.

 

Così come riguardo alla sospensione degli avvisi di accertamento e dei solleciti di pagamento in essere, per cui il Governo già ha provveduto e continuerà a provvedere in tal senso, proprio in relazione a tutte quelle scadenze e termini disposti o concordati a decorrere da marzo 2020 (anzi addirittura da poco più dell’ultima decade di febbraio), previste e non da regolamenti comunali.ù

Non osiamo immaginare, quindi, che in uno scenario come quello che stiamo vivendo, la maggioranza dedichi tempo all’elaborazione dell’immondizia del 2020! Invece, per convincere la Comunità in un momento così brutto per la nostra Città, facendo condividere anche a noi dell’opposizione buone azioni di governo cittadino, e’ il caso di recuperare risorse per contrastare le difficoltà emergenti, provvedendo – invece di fare chiacchiere – a dare un taglio lineare alla spesa corrente dell’Ente, ora che risulta anche più semplice farlo alla luce della sospensione di diversi servizi, attivita’ ed iniziative causata, ad esempio, dalla chiusura delle Scuole cittadine, dalla sospensione dei cantieri pubblici e dal blocco dei festeggiamenti. Come vedete, c’è da fare e non poco, ma bisogna dimostrare anzitutto di volerlo, prima ancora che di saperlo fare!

.