Capua e Agro Caleno

Covid-19: Ferrara pronto alla collaborazione per contrastare la crisi

di  viviana capuano  -  29 Marzo 2020
Sparanise. Arriva la risposta del consigliere di minoranza di Uniti per Sparanise, Vitaliano Ferrara, all’invito di collaborazione esteso ieri dal Sindaco Salvatore Martiello.
Il primo cittadino infatti, nella diretta Facebook di ieri, in cui aveva illustrato ai cittadini le iniziative messe in campo per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19 e l’emergenza economica, aveva anche avanzato un invito ai consiglieri di opposizione per una collaborazione attiva.
Vitaliano Ferrara ha prontamente risposto con una dichiarazione di disponibilità alla collaborazione per mettere in pratica tutte le misure utili al superamento di questa grave crisi:
In questi momenti stiamo vivendo un evento tragico che sarà ricordato nei libri di storia. Nessuno di noi dimenticherà mai la piazza più famosa del mondo con un Uomo solo vestito di bianco che ha inteso prendere per mano tutto il genere umano e chiedere l’aiuto del Signore” – con riferimento all’evento del Papa in mondovisione il 27 marzo. “Le sue parole più belle sono state ‘Nessuno ce la può fare da solo’. E da queste parole voglio partire“.
Continua poi Ferrara: “Ieri il Sindaco del nostro paese, nella sua diretta Facebook ha detto che ‘Nessun sindaco nasce per gestire una emergenza di questo livello’. E io da questi concetti voglio partire, dal ‘Nessuno ce la può fare da solo’ e dal ‘Nessun sindaco si augura di dover gestire nel suo territorio una pandemia di livello mondiale’. Ritengo che mai, come in questo momento, dobbiamo tutti sentirci ed essere comunità in tutti i suoi aspetti sociali. 
Faccio pertanto mio l’invito del primo cittadino all’unità di tutte le forze, sia di maggioranza che di opposizione, per cercare di salvaguardare il nostro paese e la nostra comunità dall’attacco di questo nemico invisibile che vuole impadronirsi delle nostre vite. 
Per questo motivo vorrei impegnarmi ancora di più e mettere a disposizione dell’intera comunità, dove vivo con la mia famiglia, la mia esperienza di uomo e amministratore.
C’è da lavorare molto e nel migliore dei modi, in un momento in cui anche il Governo Nazionale sta assicurando stanziamenti straordinari per i Comuni di oltre 4 miliardi di euro da impiegare nella gestione dell’emergenza. 
Io nel mio piccolo, e naturalmente se richiesto, sono a disposizione sin da subito a partecipare a qualsiasi tavolo organizzativo e programmatico dove si possa lavorare tutti insieme e senza contrapposizioni pregiudiziali nei confronti di nessuno, a mettere in pratica ogni misura utile per superare nel migliore dei modi questa grave crisi sanitaria ed economica“.
.