Cronaca

Comprano la Playstation con soldi falsi, 2 donne nei guai

di  Redazione  -  20 Febbraio 2020

 

 

MONTESARCHIO. Continua incessante l’attività dell’Arma per impedire la consumazione di truffe in genere.

E proprio per questa tipologia di reato, nella giornata odierna i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Montesarchio (Bn), a seguito di laboriosa attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà due donne, una 52enne di Montesarchio e una 22enne di Campoli Monte Taburno (BN) resesi responsabili dei reati di truffa e spendita di monete false e ricettazione.

 

L’attività dell’Arma è scaturita dalla denuncia di un ragazzo di Montesarchio il quale aveva venduto, previo appuntamento telefonico scaturito da annuncio su sito internet dedicato alla vendita tra privati, la propria Playstation a due donne per la somma di euro 220,00 per poi accorgersi che 4 banconote da € 50,00 erano contraffatte.

 

I militari operanti eseguivano immediati accertamenti e riuscivano in breve tempo ad identificare e individuare compiutamente le due donne quali autrici della truffa e della spendita di monete false.

A seguito di successive perquisizioni domiciliari si rinveniva nella loro disponibilità la Playstation di proprietà del denunciante e un giubbotto antiproiettile di dubbia provenienza, il tutto sottoposto a sequestro.

.