Attualità

Parte il concorso di bellezza per i ragazzi in carrozzella ” Fenice”

di  Imma Mandara  -  16 Febbraio 2020

Caserta. Da un’idea di Ettore Dimitroff e Monica Pisapia in collaborazione con l’associazione “la Fenice” nasce la prima edizione di “Miss Fenice” un concorso di bellezza per ragazze e ragazzi  in carrozzina dai 16 ai 50 anni.

“Superare  il pregiudizio delle persone  e gli stereotipi.  Il concorso vuole abbattere le barriere mentali, una bellezza vista non solo con gli occhi, ma anche col cuore, come difficilmente accade”

 

Hanno partecipato alla prima tappa di questo fantastico progetto negli studi televisivi di Italia Mia, ragazzi e  ragazze diversamente abili provenienti da differenti Regioni d’Italia, reclutati attraverso una rete di contatti intessuta con i social network.

 

Emozioni forti da parte non solo dei concorrenti, ma anche di tutto il pubblico in sala, degli organizzatori e dei collaboratori. Molti sono riusciti a stento a trattenere le lacrime nel vedere la forza che ognuno dei concorrenti aveva nel sorridere alla vita.

 

Questo particolare progetto prende vita una sera, dall’incontro tra Ettore Dimitroff, che presenterà l’intero concorso in tutt’Italia e “ l’associazione la Fenice”  composta da: Monica Pisapia presidente dell’associazione che  è  decisa  a mettersi in gioco di fronte all’opinione pubblica, testimonianza  di  chi convive con una disabilità come la sua, con la forza di un uragano per spronare le donne diversamente abili a non rinunciare a un rapporto positivo con il proprio corpo. Cinzia Imparato vice presidente dell’associazione. Docente di portamento e coreografa che farà da cornice insieme alle ragazze e ragazzi della New Talent Artist. Non il  contributo, la partecipazione e lo spirito di squadra di Agostino Gulmo ( segretario dell’associazione) e Ciro Andolfo (tesoriere).

 

Come ogni concorso anche questi speciali modelli e modelli sono stati giudicati da una giuria composta da personale altamente specializzato nel settore della moda, televisione, stampa e del settore volontariato.

Le aspiranti Miss e gli aspiranti Mister hanno sfilato  con abiti da sera e casual.

 

Come per la prima tappa anche nelle prossime l’organizzazione si farà carico di dare a tutti i candidati e candidate che arrivano da fuori regione alloggio e confort  in hotel con colazione, il tutto  gratuitamente.

 

Si sta per aggiungere un nuovo tassello nel mosaico della moda “Miss e Mister Fenice” saranno tante le emozioni che ci accompagneranno in questo lungo percorso, restiamo sintonizzati per scoprire tutte le novità.

 

Ma perché la scelta del nome “la fenice”

 

 

 

La scelta del nome non è casuale: “la fenice” l’uccello mitologico che risorge sempre dalle sue ceneri è il messaggio che si vuole dare a chiunque senta la voglia di riscattarsi e uscire dall’isolamento sociale, di chi vuole abbattere i muri degli stereotipi, di chi non vuole sentirsi emarginato. Un concorso di bellezza per uomini e donne provenienti da tutt’ Italia con la voglia di mettersi in gioco e conoscere nuove testimonianze di chi come ognuno di loro è riuscito a risorgere e dire Si alla vita.

 

Guarda la Gallery

 

.