Marcianise

I NOMI. Staffetta per trasportare la droga, 5 fermati nel blitz: il verdetto

di  Redazione  -  13 Febbraio 2020

 

MARCIANISE/ACERRA/AIROLA. Due condanne in abbreviato, due patteggiamenti e una posizione ancora da definire.

E’ questo l’esito del processo di primo grado tenutosi al tribunale di Benevento e seguito al blitz effettuato lo scorso maggio dai carabinieri di Marcianise.

 

I giudici hanno inflitto 4 anni e 4 mesi a Ciro Affinito e 3 anni e 2 mesi a Maddalena Montano, entrambi di Acerra; hanno invece patteggiato Biagio Massaro (2 anni e 10 mesi) e Francesco Buono (2 anni e 8 mesi), residenti ad Airola. Da valutare invece la posizione di Carmela Miranda di Somma Vesuviana, la cui richiesta di patteggiamento a 2 anni e 8 mesi non è stata ancora accolta.

 

I cinque furono fermati ad Airola dai carabinieri della Compagnia di Marcianise, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio. I militari dell’Arma bloccarono prima l’autovettura con a bordo le due donne, rinvenendo al suo interno 2 involucri di contenenti cocaina per un peso complessivo di 200 euro. La macchina sottoposta a controllo era scortata da altre due autovetture, con a bordo i tre uomini, che le seguivano a distanza.

 

Queste ultime, subito intercettate e fermate, consentirono di rinvenire, a seguito di perquisizione personale, veicolare e domiciliare, eseguite a carico degli occupanti, la somma in contanti di 5.000 euro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente da utilizzare per l’acquisto dei 200 grammi di cocaina, ulteriori 53 grammi di cocaina divisi in 3 dosi, 2 panetti di hashish del peso complessivo di 200 grammi e un bilancino di precisione.

.