Attualità

La Maddalonese e bomber Di Pietro calano il poker e il Casalnuovo va K…8!

di  Nello Ferraro  -  10 Ottobre 2019

Calcio. Quarta vittoria consecutiva per i terribili ragazzi di mister Portone che, dopo le tre di fila in campionato, hanno inflitto una sonora sconfitta al Casalnuovo ( sul neutro di Brusciano ) nell’andata dei sedicesimi della coppa Campania, violando la rete avversaria per ben otto volte e subendo tre gol.

A tre giorni dal big match di campionato contro le aquile rosanero il mister ha concesso minutaggio ai tanti giovani ed ai calciatori assenti finora tra squalifiche e infortuni. La scelta si è rivelata giusta vista la risposta data dalla squadra così come dichiarato dallo stesso Portone:

 

 

Sono molto soddisfatto della prova di tutti i ragazzi che hanno dimostrato ancora una volta di essere all’altezza della situazione, anche se già ero consapevole di poter contare su ognuno di loro visto che non esistono titolari o riserve, sono tutti sullo stesso piano e devono impegnarsi al massimo ad ogni allenamento come fatto finora perchè il gruppo è la nostra forza. Sono contento perchè significa che tutto lo staff tecnico sta lavorando bene tenendoli sempre concentrati e sulla corda, però ora dobbiamo essere bravi a restare sempre umili e con i piedi per terra impegnandoci al 100% non lasciando nulla al caso. Ora resettiamo quanto fatto e concentriamoci sulla prossima importante sfida di campionato.”

 

 

Oltre ai giovanissimi talenti in erba Foresta e D’Aiello e allo stakanovista capitan Barletta, ad iscriversi al tabellino dei marcatori per ben quattro volte ci ha pensato il bomber Bruno Di Pietro, squalificato in campionato per ben tre giornate a causa di un’espulsione rimediata proprio contro il Casalnuovo nella vittoria casalinga di dieci giorni fa, facendosi così “perdonare” dal gruppo: “Sono molto contento per il poker servito ma, soprattutto, per la vittoria della squadra visto che ci teniamo molto ad andare avanti il più possibile sia in coppa che in campionato come giustamente richiesto dalla società che, tra l’altro, ci fa sentire sempre il suo apporto e la sua vicinanza. Dedico questa vittoria al gruppo e al presidente Maurizio Verdicchio visto che hanno saputo perdonarmi e comprendere che ho compiuto una sciocchezza da non ripetere mai più. Ora testa al campionato dove non farò mancare il mio apporto alla squadra anche se, purtroppo, non in campo almeno per il momento, sperando che venga ridotta la squalifica subita.”

.