Cronaca

Mamma si lancia dalle scale con figlia di 2 anni. La donna è morta. Gravissima la bimba

Nazionale. Si è lanciata dal settimo piano con la bimba di tre anni in braccio. È morta la mamma, una donna di 43 anni. La figlia è stata trasportata in ospedale in gravi condizioni.

Tutto è successo poco dopo le 15. La donna, che non viveva nel palazzo, è entrata. Ha lasciato il passeggino giù. Ha preso l’ascensore con la piccola in braccio. Ha abbandonato borsa e giubbotto per terra e si è lanciata nel vuoto, nella tromba interna delle scale.

 

«Abbiamo sentito un tonfo pazzesco», racconta una residente nel palazzo. «Pensavamo fosse caduto un armadio. Poi ci siamo affacciati e abbiamo visto la donna giù. C’era sangue ovunque».

Sul posto sono arrivati i soccorsi del 118 che d’urgenza hanno portato via la piccola. Per la madre non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Indaga la polizia.

 

La donna, 43 anni, aveva avuto due figli (8 e 11 anni) da una vecchia relazione con l’erede di una dinastia industriale lombarda. La bambina più piccola l’ha avuta con un altro uomo. Il palazzo per uccidersi con sua figlia l’ha scelto a caso. È entrata. Al custode ha detto: «Devo andare nello studio legale». Ha lasciato il passeggino all’ingresso, ha preso l’ascensore e ha appoggiato la borsa sul pianerottolo prima di buttarsi.

 resta aggiornato sulla tua citta’

Se vuoi ricevere le nostre news via whatsapp basta cliccare sul pulsante sotto salvare il numero ed indicare la città  REGISTRATI