Cronaca

La piccola Diana non ce l’ha fatta, per lei si erano mobilitati in tantissimi

di  Redazione  -  9 Settembre 2019

Regionale. La grande catena di solidarietà attivata per rintracciare un donatore che fosse compatibile, non si è rivelata sufficiente per salvare la vita della piccola Diana.

 

Figlia dell’avvocato napoletano Michele Bisceglia, la piccola di appena sei anni era affetta a un’aplasia midollare, una grave malattia ematologica che ha riportato alla mente la storia del piccolo Alex. Purtroppo, però, in questo caso non è stato possibile scrivere il lieto fine.

 

Ricoverata presso l’ospedale da Bambin Gesù di Roma, Diana è morta domenica: la piccola guerriera era in attesa di un donatore compatibile che purtroppo non è mai arrivato nonostante i numerosi appelli divulgati dai genitori della piccola sui social network.

 

In questo modo erano riusciti a mobilitare diverse persone e a fare  si che tanti giovani si sottoponessero allo screening del 6 luglio scorso in Piazzale Tecchio, purtroppo però non è bastato.

.