Cronaca

Acciuffato lo spacciatore della Rotonda

San Nicola la Strada. La Polizia di Stato di Caserta ha tratto in arresto, nel corso della serata di ieri 30 agosto 2019, Y.A. diciannovenne originario del Ghana, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta dell’ennesimo arresto operato dai poliziotti della Squadra Volante della Questura di Caserta nell’ambito dei mirati servizi di controllo del territorio svolti per contrastare il fenomeno nel contesto della rotonda di San Nicola la Strada, luogo notoriamente frequentato da soggetti dediti allo spaccio di sostanza stupefacente.

Verso le ore 20 i poliziotti della Squadra Volante avevano modo di notare un ragazzo di giovanissima età che si incamminava all’interno dei giardinetti e si rivolgeva a degli extracomunitari che erano fermi nei pressi di una panchina.  Dopo aver parlato con loro si avvinava  ad uno in particolare che, dalla tasca del pantalone, estraeva qualcosa che  cedeva al giovane ricevendo in cambio delle banconote. L’azione era notata distintamente dai poliziotti nonostante il tentativo dei complici di posizionarsi a mo’ di scudo e nascondere l’attività di spaccio allo sguardo dei passanti. Gli agenti, infatti, insospettiti dall’atteggiamento del gruppo, dopo essere scesi dall’auto di  servizio ed essersi avvicinati  prestando attenzione a  non farsi notare,  riuscivano a bloccare proprio  l’extracomunitario che aveva ceduto la droga. Anche il giovane acquirente veniva  fermato e subito ammetteva di aver acquistato la stecca di fumo dall’extracomunitario fermato, il quale  veniva trovato in possesso, oltre che del denaro appena ricevuto dal giovane, anche di altre banconote.

Il giovane ghanese, tratto in arresto, veniva dapprima accompagnato presso gli uffici della Questura di Caserta, dove personale della Polizia Scientifica procedeva al suo foto segnalamento, oltre a sottoporre quanto sequestrato a narco test. La droga – risultata essere hashish per un peso complessivo superiore a quattro grammi – e il denaro venivano  posti sotto sequestro.

Il giovane acquirente veniva  affidato al genitore e contravvenzionato ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/1990.

Dell’avvenuto arresto veniva data notizia al Sostituto Procuratore della Repubblica P.M. di turno presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere il quale disponeva la traduzione dell’arrestato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere in attesa del rito direttissimo.

 resta aggiornato sulla tua citta’

Se vuoi ricevere le nostre news via whatsapp basta cliccare sul pulsante sotto salvare il numero ed indicare la città  REGISTRATI