Cronaca

Armati di pistola a casa dello stilista dei vip: collaboratore picchiato e sequestrato. La notte da incubo

di  Redazione  -  19 Agosto 2019

San Marco Evangelista/Caserta. Una notte da incubo.

Scene da Arancia Meccanica in casa del noto stilista Michele Del Prete per tutti semplicemente “Antea”, come il suo rinomato atelier. Nella notte appena trascorsa ignoti hanno fatto irruzione nell’abitazione di via della Libertà per mettere a segno un colpo che si è poi risolto con un nulla di fatto.

Fabio e Michele Antea non erano infatti nella dimora di San Marco Evangelista poiché stanno trascorrendo un periodo di vacanza in Costa Smeralda. Nell’abitazione c’era solo il loro collaboratore domestico, contro il quale si sono scagliati, con una efferatezza insensata, i rapinatori.

Stando alla prima ricostruzione fornita ai carabinieri i componenti della gang erano infatti armati e uno di loro ha puntato una pistola verso l’uomo allo scopo di farsi indicare dove fossero custoditi gli oggetti di valore. Di fronte al diniego il collaboratore è stato riempito di botte e poi chiuso in una stanza per evitare di dare l’allarme.

I banditi hanno lasciato l’abitazione di via Libertà solo alle 5 del mattino dopo aver messo letteralmente a soqquadro tutte le stanze. Nella scorribanda non sono stati portati via né oro né oggetti preziosi che non erano custoditi in casa, ma non sono mancati i danni, oltre alle conseguenze fisiche per il domestico. Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Marcianise.

Michele Antea è uno stilista tra i più affermati della provincia per quanto concerne gli abiti nuziali. Al suo atelier di via Colombo a Caserta sono transitati anche personaggi noti: le sue creazioni furono scelte anche dal pugile Clemente Russo e dalla sua consorte Laura Maddaloni per il loro matrimonio.

.