Politica

Gap di 140 mila euro, Esposito: “Comune a rischio scioglimento, a chi aspettate?'”

San Felice a Cancello. Sulla situazione politica amministrativa sanfeliciana interviene il professore Aniello ‘Manetta’ Esposito, veterano della politica locale.

Ecco la sua analisi

L’amministrazione comunale potrebbe finire entro questo mese

Il sindaco, accerchiato da un mare di problemi politici, non riesce a dar vita ad una giunta e non ritira le dimissioni.

Ma a questa ipotesi non voglio assolutamente credere.

Quello però di cui non ci si rende conto che dal punto di vista amministrativo bisogna convocare il consiglio comunale entro il 31 luglio per l’equilibrio di bilancio e all’appello mancano circa 140 mila euro.

Debiti con l’Enel contratti alcuni anni fa e che hanno determinato un pignoramento di circa 100 mila euro e contemporaneamente l’entrate per l’IMU sono state inferiori rispetto alle previsioni.

Si deve quindi operare delle economie di bilancio che possono essere a mio avviso:

  1. Pensionamenti di dipendenti (sia per quota 100 o per età)
  2. Piccole riserve o economie di bilancio
  3. Soprattutto rinuncia alle indennità degli amministratori

Queste indennità costano circa 10 mila euro al mese e da sole potrebbero contribuire per circa 60 mila euro (entro il 2019).

Il passaggio è stretto ed obbligato e la non approvazione dell’equilibrio di bilancio, equivale alla non approvazione del bilancio di previsione e porta subito allo scioglimento del consiglio comunale.

Per tali gravissime situazioni spero che prevalga un minimo di senso di responsabilità, quando tutti a parole “vogliono il bene del paese”.

Se proprio hanno bisogno fino alla fine del 2019 di un ‘assessore al bilancio senza alcuna indennità’ mi ritengo a disposizione perché utile, esperto e competente in questo settore.

 resta aggiornato sulla tua citta’

Se vuoi ricevere le nostre news via whatsapp basta cliccare sul pulsante sotto salvare il numero ed indicare la città  REGISTRATI