Maddaloni

Revocata l’ultima misura al fratello dell’ex consigliera

di  Redazione Provincia  -  11 Luglio 2019

Maddaloni. I giudici della prima sezione penale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere hanno accolto l’istanza del difensore di Esposito Eduardo, l’avvocato Franco Liguori, e revocato la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 

Esposito, fratello dell’ex consigliera di Maddaloni, Teresa Esposito, era stato raggiunto insieme ai familiari da un’ordinanza di arresto ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sul voto di scambio alle elezioni amministrative dello scorso anno.

 

Edoardo Esposito minacciò platealmente in udienza il pm della Dda di Napoli, Luigi Landolfi. “Ti taglio la testa”, urlò Edoardo Esposito al pm nel maggio scorso, al termine del processo che aveva condannato all’ergastolo per omicidio il fratello dell’uomo, il boss della camorra maddalonese Antonio Esposito. Dopo l’udienza, Esposito fu denunciato per oltraggio e minacce. In quella circostanza, il boss Antonio Esposito venne condannato per l’omicidio di Daniele Panupucci, avvenuto a Maddaloni nel 2016 e maturato nell’ambito dello spaccio di droga.

 

.