Attualità

Rifiuti, proclamato lo stato di agitazione

Caianello. La nota Fiadel:

 

Oggetto: Cantiere servizi ambientali Comune di Caianello Richiesta avvio procedura di raffreddamento art. 2 comma 2 legge 146/90 e ss.mm.ii.; Proclamazione Stato di Agitazione;

La Scrivente O.S. censura le condizioni in cui sono costretti ad operare i lavoratori del cantiere dei servizi ambientali del Comune di Caianello, palesemente inconciliabili con la normativa vigente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ovvero il D.lgs 81/08. Peraltro, i reiterati inviti e le segnalazioni trasmesse, in data 21.06.2019 e in data 25.03.2019, che opportunamente si allegano alla presente nota, non hanno sortito l’effetto sperato e a tutt’oggi risultano inevase, dispiace evidenziare che l’azienda preferisca condurre, in modo del tutto superficiale, le relazioni industriali, manifestando nel contempo una esplicita indifferenza ai principi morali dettati dal codice etico, del quale si dovrebbe obbligare ad osservare.

 

Preme sottolineare, nostro malgrado, anche la mancanza di intervento da parte del Committente Comune di Caianello, il quale si rammenta è il maggiore responsabile, non solo di controllare che l’azienda effettui tutti i servizi previsti dal capitolato speciale di appalto, ma è anche obbligato a vigilare sulla corretta applicazione della normativa vigente in materia di salute e sicurezza, per il quale corrisponde un corrispettivo destinato alla Sicurezza sul Lavoro regolato per legge, per il quale è escluso qualsiasi negoziato.

 

Tuttavia, le alte temperature di questi giorni, hanno aggravato maggiormente le condizioni di lavoro, poichè i lavoratori sono senza un luogo di lavoro adeguato e attrezzato a cantiere, per cui, gli stessi sono privati del cambio tuta e tutte quelle operazioni necessarie per la cura dell’igiene personale. Queste le ragioni per cui la pazienza della FIADEL e dei lavoratori ha raggiunti limiti non più tollerabili. Pertanto, sulla scorta di quanto sopra esposto, la FIADEL con la presente formalizza la richiesta di avvio della procedura di raffreddamento, ai sensi dell’art. 2, comma 2, di cui alla legge 146/90 e 83/2000, nel contempo proclama lo stato di agitazione di tutto il personale dipendente

 resta aggiornato sulla tua citta’

Se vuoi ricevere le nostre news via whatsapp basta cliccare sul pulsante sotto salvare il numero ed indicare la città  REGISTRATI