Caserta

“Mio figlio in agonia e nessuno ci aiutava”: la disperazione della mamma di Salvatore. Il primario: “Esami ok”. VIDEO

Caserta. Una lezione di dignità anche nel dolore più atroce. Vuole solo giustizia la mamma di Salvatore Consolazio, il 39enne di Casagiove deceduto lo scorso 13 aprile dopo un calvario di 30 ore presso l’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Un inferno vissuto con accanto a lui, la madre che ha raccontato al programma “Pomeriggio 5” di Barbara D’Urso il dramma del figlio.

Insieme al fratello di Salvatore ha chiesto giustizia ed evidenziato tutti i problemi vissuti all’interno dell’ospedale “Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta”. “Volevo chiedere aiuto ma io non ho visto nessuno. e come Salvatore ce ne erano anche altri. Ho cominciato a urlare quando ho temuto che mio figlio potesse andare in coma. Voglio sapere la verità, voglio sapere come è morto mio figlio”.

https://youtu.be/leB95z7Zr80

La replica del primario: “Esami negativi”

A nome dell’ospedale del capoluogo, è intervenuto il primario Diego Paternuosto: “Aveva problemi di pancreatite. Dagli esami non è uscito nulla. L’abbiamo trattenuto e non è stato lasciato ma osservato al pronto soccorso. La famiglia è stata informata. Immaginate come ci saremmo sentiti se l’avessimo dimesso”. Per la vicenda di Salvatore Consolazio sono indagati cinque medici dell’ospedale: l’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo.

 

https://youtu.be/oKHAmDIRrKE

 

LE FOTO

CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO INTEGRALE TRASMESSO DA CANALE 5

La vicenda di Salvatore

https://youtu.be/trpK7cDS0cs

 resta aggiornato sulla tua citta’

Se vuoi ricevere le nostre news via whatsapp basta cliccare sul pulsante sotto salvare il numero ed indicare la città  REGISTRATI